Stegal67 Blog

Thursday, March 01, 2007

Chi è l’intruso?

Una delle attività di fine mese, lavorativamente parlando, consiste nel consuntivare il lavoro fatto nel corso del mese (in termini di ore). E’ sempre uno spasso! Prendere il totale, dividerlo per 7 ore e 45 minuti (il minimo contrattuale) e stabilire quanto giorni si è lavorato realmente in un mese.
Nel caso di febbraio 2007: arrivo a 33 giorni. Per un mese di 20 giorni lavorativi e di 28 giorni di calendario.. pas mal, c’est vrai? (ho appena pranzato con dei clienti francesi, si sono ostinati a voler ordinare da soli sul menu in italiano... ad un certo momento dopo il tiramisu è arrivata la verdura!).
Tutto questo DEVE ESSERE una scusante per aver abbandonato il blog e non aver fornito ai miei innumerevoli tifosi (ma soprattutto tifose) sparsi per il mondo un resoconto completo lanterna per lanterna della gara ai Boschi di Carrega.
Invece mi sono dovuto dedicare a stilare finalmente le classifiche del Parco Forlanini, a buttare giù qualche impegno per il prossimo Parco delle Cave, a mettere giù comunque un resoconto veloce per il sito Fisolombardia (che mi costa fin d’ora il saluto di Daniela Putzu e di Corinne Somenzi) visto che il grande Bruno Trebbi ha provveduto per dovere di ospitalità sul sito Fiso, a mantenere i rapporti con l’ufficio stampa del MOC, a gestire i resoconti sui mondiali di sci-o prima in assenza di qualunque commento da Mosca (con gli italiani assenti nella sprint che potevo scrivere?), poi traducendo un po’ dal trentino un po’ dalla mia testa i commenti di Marcello da Mosca (che, poveraccio, si sforza di mandarmi comunque qualcosa anche se sembra che gli stiano portando via la sedia da sotto il sedere e la tastiera da sotto le dita... e potrebbe anche essere così!)... le iscrizioni per Taino: provate a gestire le iscrizioni di 32 persone con il nuovo limite del lunedì mattina ore 12.00, con le nostre teste che ancora non sono abituate ad iscriversi ad una gara quando ancora non si è disputata quella precedente (alle ore 11.00 mancavano ancora metà dei nomi!) Insomma, Carrega e i miei tifosi sono rimasti al palo.

Che cosa posso dire ora che i francesi soo andati e ho mezz’ora libera? I risultati parlano chiaro. Su 5 concorrenti U.L. in HA io sono il quinto, a quasi 10 minuti dal quarto (U.L.) e a 52 minuti dal vincitore. Deprimente? Mica tanto!
Innanzitutto perchè il vincitore ha 22 anni meno di me... ma in fondo sono io che mi sono andato a cacciare in HA ed il mio compagni di squadra Thomas Hiltebrand ne ha più di 50 e avrebbe dato del bel filo da torcere a quei giovincelli là davanti.
No, “mica tanto” perchè in fondo sono contento.
Sono contento perchè l’anno scorso non avrei finito quella gara, perchè se ci avessi anche solo provato sarei tornato a casa a pezzi, collassato sul letto del dolore e mi sarei alzato a fatica il giorno dopo. Invece domenica sera, non avendo niente di meglio da fare, c’era un tale a corricchiare lungo l’anello di 850 metri dell’Isola Anita che assomigliava proprio a me! Insomma, il passo è quello che è, il cambio di ritmo non ce l’ho più dall’ultimo anno di HB (pre-unità d’Italia), non è che potessi pensare di andare a sbaragliare la concorrenza. Me ne sono andato via col mio passo, ho fatto la mia gara, ho fatto le mie scelte, i miei errori, e mi sono divertito. Bravissima Francesca a gestire un percorso che ho fatto per la prima volta con tutti quei loop e quegli spostamenti! Clap clap clap da parte mia.
Certo, qualche errorino di troppo nella parte tecnica, due lanterne sbagliate di peso (lungo e storto) e altre due volte causa cecità (appannamento occhiali) sono andato alla lanterna sbagliata: sul primo loop alla prima lanterna sono andato alla 3 anziché alla 1 (vedevo solo, e male, il cerchietto) e ho pensato “Bel modo di cominciare la stagione!” e poi dalla 19 (mi pare) sono andato alla 22. Ammetto la mia poca brillantezza nelle tratte lunghe (mi distraggo troppo); se qualcuno ha visto il crocchio di orientisti che si provavano i tempi all’arrivo, avrà visto Teno, PaoloMario e Simo, MarcoBez, GiaimeShamir ed il sottoscritto. Chi è l’intruso? Ovviamente Simo, che è l’unico ad aver vinto un titolo assoluto nella C.O. individuale, no? Beh! In quel crocchio forse ho capito che gli unici ad aver scelto la tratta lunga 12-13 siamo stati Teno, Gianotti ed io! (chi è l’intruso?).

Ps: ho già messo le birre in frigo, a Taino mi serviranno eccome, anche se ho intenzione di vendere cara la pelle. E pensare che alla lanterna 4 di Carrega avevo già gli scalpi di PaoloMa e Simo in tasca, ma Teno è troppo avanti per il momento... per il momento... per il momento...!

5 Comments:

At 8:17 AM, Anonymous Anonymous said...

ciao intruso, ecco perchè non mi hai scritto nulla nel blog.... eri l'unico che poteva leggerlo... -). Comunque con questa gara hai avuto ..."il massimo rispetto" e non è poco da parte dello scrivente..

 
At 8:37 AM, Anonymous stefano said...

Ciao anonimo blogger, non sono riuscito a scrivere niente sul tuo blog! Non funziona come il mio (o forse è il cervello mio che non funziona tanto bene perchè non riesco più a scrivere commenti sui blog di nessuno...)

 
At 9:45 AM, Anonymous Anonymous said...

a proposito: per l'altra faccenda devi leggere nei commenti di quell'articolo.... è lì che nasce tutta la questione.

 
At 1:58 AM, Anonymous stefano said...

... ADESSO ho capito...!

 
At 6:16 AM, Anonymous Fabrizio said...

Adesso ho capito il tuo entusiasmo quando mi sono offerto di inserire sul sito FISO il pezzo di Carrega! Vivi con i secondi contatissimi! Chapeaux!

 

Post a Comment

<< Home