Stegal67 Blog

Tuesday, September 04, 2007

(Thanks Anna C. per la foto!!!)
Non posso dire molto sul mio personale Trofeo delle Regioni, se non che è stato un fine settimana molto divertente e molto intenso. Dovrei innanzitutto ringraziare i miei compagni di viaggio: Piero autista, Roberta lettrice di Harry Potter, Davide “vomitino” :-) la prossima volta vieni davanti e Paola per non avermi battuto a staffetta... tutti loro per aver fatto la tirata Milano-Mezzana senza soste per permettermi di arrivare là dove nessuno speaker-primo frazionista è mai arrivato e per avermi aspettato la domenica pomeriggio dopo le premiazioni e per la tirata fino a casa che mi ha consentito di riprendere il viaggio fino a Torino.
Poi il GS MonteGiner per essersi fidato ed affidato al sottoscritto come speaker, spero di non averli delusi anche se qualche topica l’ho presa soprattutto al sabato, ed avermi comunque consentito di entrare in classifica il sabato.
Sabato ho provato l’ebbrezza di fare la prima frazione di staffetta da solo: molto lento per gestire lo sforzo dopo il viaggio e la colazione già da molto tempo digerita, senza sapere se c’erano tutte le lanterne (una mancava, dopo 5 minuti che vagavo ho visto una tuta... LDV che posava in quel momento). Il tracciato mi è piaciuto, non era difficile e devo dire che ho sbagliato solo una lanterna, la terzultima (ultima nel bosco) perchè sentivo lo speaker :-) e mi chiedevo se ero in ritardo! (funziona così anche agli altri concorrenti?)
Piazzato sul ponte sopra il rettilineo, è stato bello vedere tutto dall’alto anche se avevo il punto spettacolo e la 100 alle due parti opposte; ciò mi ha fatto fare confusione in qualche caso, perchè non sapevo più se chi passava stava a metà percorso o all’arrivo, guardando il punto spettacolo mi perdevo degli arrivi e viceversa. Mi sono mancate le griglie in ordine di pettorale: sono quelle che uso di più; non posso gestire una situazione nella quale passa un atleta (molto spesso un’atleta) e devo andare a cercarne la categoria tra 5 o 6...

Domenica. Non ho potuto cimentarmi sul percorso di Marco Bezzi. E che ci crediate o no mi dispiace. Purtroppo non è stato possibile arrivare in partenza prima delle 8.40, in ritardo di 40 minuti sulla tabella di marcia, e non c’erano né cartine né stazioni di clear e check. Grazie a Massimo Bianchi ho potuto disporre di una cartina “tutti i punti” e di un tracciatore nominato sul posto (whites... appunto) che mi ha detto “vai su di quà, poi giù di là... poi vai qui che è bello, poi là anche se è meno bello... fatti un giro quaggiù... punto spettacolo, risali di qui e poi fin lì e poi torna. Ti do un’ora!”. Guarda te se dovevo scegliere questo percorso per CADERE su tutte le lanterne: “cadere” nel senso di andare a sbatterci incontro e “cadere” nel senso che era impossibile starci in piedi! Ancora una volta si dimostra il vecchio detto: come faccio a commentare una gara se non sono stato nel bosco? Come avrei giudicato da fuori certi arrivi stile zombies a 3 ore di gara più o meno? A breve farò avere anche il mio percorso MAG!
Seguono 6 ore di chiacchere per me e sei ore di tortura per le orecchie degli altri, l’emporio delle cavolate aperto solo a tratti, qualche errorino spero veniale ed un paio di turisti sbalorditi a vedermi citare per nome e cognome gente che compariva lontano sulla pista da sci (ho detto loro che riconosco l’andatura... ma potevo dire Terkelsen e Olesen che per loro era la stessa cosa!).

Adesso pausa... lavorativa. Non sarò agli italiani (i primi che salto dopo parecchi anni), nemmeno come speaker (anche se mi hanno cercato un po’ in extremis come backup o aiutante, ma ho dovuto declinare l’invito). In bocca al lupo a tutti, cercherò di seguire da Milano; giovedì metterò sul sito i pronostici ... miei? No, di un sacco di elite che hanno voluto sbilanciarsi. E intanto preparerò una serie di pezzi per il blog:
- la storia del mio personale trofeo delle regioni
- i 10 momenti magici nella storia dello sport by Stegal67
- i 10 momenti magici nell’orienteering che ho vissuto da spettatore
Prepare yourself!

14 Comments:

At 7:14 AM, Blogger Pierlabi said...

E i 10 momenti magici dell'orienteering/altri sport che hai vissuto di persona?

 
At 7:59 AM, Anonymous Alessandro del Marzola said...

da cestista a cestista ... Siamo in periodo di Europei ...
Per favore, i 10 highlights del basket !!! Grazie sin d'ora

 
At 8:21 AM, Anonymous stefano said...

Altri 20 momenti in arrivo? Faccio prima con quelli del basket... ma saranno tutti del secolo scorso!

 
At 8:25 AM, Anonymous Alessandro del Marzola said...

Non ti preoccupare .... ci capiamo !!!
Certo, se mi citi il prof. Naismith ....

 
At 9:35 AM, Blogger Aaron said...

noooooo! ci abbandoni a un altro speaker agli italiani???

già mi sono perso metà commento che hai fatto quando sono passato al punto spettacolo domenica...

 
At 10:33 AM, Blogger Julien said...

cavolo..il mio speacker preferito su Blogger...
Incredibile!
PEccato che non ci sarai a subiaco,mi ero gia preparata a vincere solo per essere intervistata da te!!

ciauz

www.juliashutko.blogspot.com

 
At 1:16 PM, Blogger Andrea S. Trent-O said...

Dai Ste, allora riposati bene che poi riesci a venire ad Arco per la finale di Coppa Italia.
Dopo la tua stagione da "star" dello speakeraggio, per me sarà dura in quell'occasione interpretare il ruolo.
Chissà quanti penseranno..ma nooooooo non c'è Stefano!!!!! Chi è quello li!!?
Comunque abbiamo deciso per un commento "a due" con Andrea R....
Ah..preparati ... sto preparando i primi pezzi da mettere sul mio Blog.
Vedo che iniziamo ad essere in tanti orientisti-blogger... la cosa mi fa molti piacere

Nei 10 momeni magici...."Suona la campana... Schildauer, Kunze, Vainio.." NON ME LO PUOI NEGARE... NON PUOIIIII, non provarci nemmeno

 
At 1:18 PM, Blogger Andrea S. Trent-O said...

Vi pregoooo se qualcuno sa come togliere la foto dai post me lo può scrivere su:
http://orimaster.blogspot.com/
E' una settimana che smanetto fra le impostazioni e non trovo come fare.

 
At 2:15 PM, Blogger Rusky said...

Ma hai visto la staffetta M35 del primiero agli italiani? da paura.... solo un PE o un Rit. può fermarli.... dieci anni fa poteva essere da nazionale! Speriamo ancora un podio per il lettone -))

 
At 4:43 AM, Anonymous Stefano said...

@Aaron: non ricordo il mio commento esatto, al primo passaggio credo di aver detto qualcosa sul tuo distacco (poteva essere dell'ordine dei 30 secondi), e poi forse all'arrivo ho detto qualcosa sulla tua rimonta. I megafoni puntavano verso il campo, non verso la 100, alle mie spalle non sentiva nessuno!

@rusky: quella è la staffetta favorita, ma guarda come è messa AAA e pensa cosa succede se hanno le stesse tratte...

@andrea: ad Arco vai alla grande! Te la sei cavata benissimo a Sega di Ala l'anno scorso e puoi contare sul "magister maximus". Le mie condizioni sono ormai pietose, l'ultimo allenamento risale a due mesi fa...
Quanto alla voce di Paolo Rosi, non svelo niente di nuovo: per me è l'evento numero 1 in my heart!

 
At 11:26 AM, Blogger Aaron said...

eheheh...rusky...pensa se correva la 35 anche Rigoni... :)

 
At 1:52 PM, Anonymous stefano said...

Io mi sono offerto al Gronlait per fare il terzo in H35 :-)

 
At 1:55 PM, Anonymous rusky said...

Stefano.... ma devono proprio averla uguale,uguale.... basta un nodo diverso e arrivederci! solo un errore di superficialità potrebbe tradirli. Una AAA che batte il primiero sarebbe storico. Io starei attento ancha a Faenza... se Bussi non si perde alla fine è sempre una bella rogna.

 
At 1:55 PM, Anonymous rusky said...

Ste, ma hai visto che hanno fatto la griglia di una long a 2 minuti? occhio ai treni....

 

Post a Comment

<< Home